PAGANO SEMPRE I RAGAZZI

All’inizio dell’anno scolastico, dopo 10 giorni di scuola circa, mia figlia ha avuto una forma intestinale di origine batterica molto brutta ed è stata 8 giorni a casa da scuola, scongiurando perfino un ricovero in ospedale. Dopo 1 settimana l’ha contratta anche mio figlio e pure io.

Hanno perso 8 giorni di scuola. Premetto che dopo 3 giorni ho avvisato le coordinatrici di classe che stavamo malissimo.

Quando sono rientrati a scuola, si è scatenato l’inferno.

La bambina in prima media e suo fratello in terza, alcuni insegnanti hanno cominciato a fare loro battutine poco simpatiche sulle assenze e anche a me telefonicamente.

Battutine del tipo ” Ci mandi a scuola almeno uno, quello che sta meno male!”.

Ma che razza di battuta è?

Tutto questo ha dell’assurdo e, queste battute sono continuate nel tempo, tanto che i miei figli non hanno più voluto andare a scuola.

Mi è parsa una reazione troppo esagerata da parte di qualche insegnante,  solamente per qualche giorno di assenze ma ho capito il perchè di questo comportamento.

Il ragazzo che frequenta la terza media, ha una certificazione per DSA, con tanto di PDP che, gli insegnanti non hanno mai rispettato, nonostante glielo avessi fatto notare per 2 anni, oltretutto periodicamente si recava a scuola la psicologa degli apprendimeti per spiegare loro le misure da adottare, quindi non avevano neppure l’attenuante di non sapere come comportarsi.

Su consiglio dei clinici che hanno mio figlio in carico mi hanno consigliato di andare dal dirigente a dire che non rispettavano le misure compensative e dispensative.

Credo che gli insegnanti si siano arrabbiati per questo motivo ma, non potendo dirmi nulla perchè hanno torto, si sono vendicati con la scusa delle assenze.

Adesso ho ritirato i miei figli da questa scuola e, purtroppo, si trovano a cambiare in prima e terza media, un cambiamento non privo di sofferenze, per colpa di qualche insegnante stronzo.

Quando sono andata in segreteria a firmare la domanda per i nullaosta la dirigente mi ha chiesto, giustamente il motivo ma, io non le ho detto nulla, ha cercato di farmi cambiare idea…forse avrei dovuto dire il motivo ma immaginate se fossero tornati lì dentro che massacro?

Sono talmente arrabbiata che non escludo di andare nuovamente dal dirigente, giusto per metterlo al corrente del comportamento di questi insegnanti.

Intanto le conseguenze di tutto questo le paghiamo noi ed in primis i miei figli.

Advertisements

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *