PENSIERI DEGLI ANNI DIFFICILI

A me la cosa peggiore in una scuola sembra l’uso di metodi basati sulla paura, sulla forza e sull’autorità artificiosa.
Un tale trattamento distrugge i sentimenti sani, la sincerità e la fiducia in se stesso dell’allievo.
Produce dei soggetti sottomessi. (…)
È relativamente semplice tenere la scuola lontana da questo gravissimo male.
Date all’insegnante il minore numero possibile di mezzi coercitivi, così che l’unica fonte di rispetto da parte dell’allievo sia costituita dalle qualità umane e intellettuali dell’insegnante stesso”

Albert Einstein

Advertisements