DUBBIO O CERTEZZA ?

Quando mia figlia aveva sette anni l’ho portata a fare una valutazione cognitiva e degli apprendimenti per accertare un’eventuale presenza di difficoltà nella lettura.

La bambina quando  leggeva,  confondeva suoni simili,  commetteva molti errori e attaccava alcune parole.

Dalla valutazione cognitiva ( è stato utilizzato il test WISH IV ) il quoziente intellettivo globale risultava nella nella norma.

Sono state valutate anche le abilità di scrittura, lettura, comprensione del testo, il sistema numerico ed il calcolo.

I risultati di questa valutazione rientravano in un quadro di  disturbo della compitazione,

( incapacità di scrivere e pronunciare le parole in modo corretto ).

La diagnosi se è fatta da professionisti privati, come nel caso di mia figlia, deve essere approvata dalla struttura di Neuropsichiatria infantile dell’ Asl  di zona per essere valida al fine di potere attivare le misure compensative e dispensative del caso.

 

 

Advertisements